fbpx

Le frecce del desiderio

“La persona che non è disturbata dall’incessante fluire dei desideri -che si riversano nella coscienza come fiumi nell’oceano, continuamente colmo ma mai da questi agitato- può ottenere la pace. Non chi si sforza di soddisfare tali desideri.”Bhagavad-gītā 2.70 आपूर्यमाणमचलप्रतिष्ठं
समुद्रमापः...

Continua a leggere

  • Ultimo aggiornamento il .

SCORGERE LA REALTÀ OLTRE LE APPARENZE

Appunti e riflessioni dai seminari di Marco Ferrini Tra le tante illuminanti storie puraniche, la narrazione del re Puranjana contenuta nel quarto Canto del Bhagavata Purana e commentata dal Maestro Marco Ferrini durante l’ultimo seminario di luglio, mi ha sensibilizzato a profonde riflessioni...

Continua a leggere

  • Ultimo aggiornamento il .

Aparigraha - Libertà dalla propensione a impadronirsi della volontà altrui

a è alfa privativa, il nostro ‘non’; pari è il ‘peri’ di ‘peri-metro’, ‘peri-feria’ e indica ‘tutto intorno’; graha (da cui anche l’italiano ‘grinfie’, ‘sgraffignare’) è ‘il prendere’, ‘l’afferrare’, ‘l’impossessarsi’. Aparigraha, l’ultima delle astensioni raccomandate da Patañjali Muni nel...

Continua a leggere

  • Ultimo aggiornamento il .

Ostacoli alla meditazione

“L’intelligenza di coloro che sono dipendenti dalla gratificazione dei sensi e attratti da posizioni di prestigio e di potere mondani, non è in grado di concentrarsi con determinazione su argomenti di natura spirituale.”Bhagavad-gītā 2.44 भोगैश्वर्यप्रसक्तानां तयापहृतचेतसाम् ।
व्यवसायात्मिका...

Continua a leggere

  • Ultimo aggiornamento il .

LA PROSPETTIVA DELL’ETERNITÀ

Come riuscire a non identificarsi con gli accadimenti dolorosi della vita?  Guardando al mondo nella prospettiva dell’eternità.  Quante volte il Maestro Marco Ferrini ci incoraggia a fare nostra questa salvifica ed illuminante visione. Quando medito su questa potente e penetrante affermazione,...

Continua a leggere

  • Ultimo aggiornamento il .

TRASCENDERE I LIMITI DELLA NATURA UMANA

“…Dov’Ercole segnò li suoi riguardi, acciò che l’uom più oltre non si metta…” racconta Ulisse nel XXVI Canto dell’Inferno, quando descrive il suo periglioso viaggio alle colonne D’Ercole, che segnavano il limite invalicabile tra il mondo conosciuto e quello sconosciuto. I limiti dell’essere...

Continua a leggere

  • Ultimo aggiornamento il .

L'azione perfetta

“Puoi gestire solamente il tuo agire, e non i frutti che ne derivano. Non considerarti mai la causa diretta dei frutti dell’azione e non indulgere mai nell’inazione.”Bhagavad-gītā 2.47 कर्मण्येवाधिकारस्ते मा फलेषु कदाचन ।
मा कर्मफलहेतुर्भूर्मा ते सङ्गोऽस्त्वकर्मणि ॥ karmaṇy evādhikāras te
mā...

Continua a leggere

  • Ultimo aggiornamento il .

LA FORMA DELLO SPIRITO - L’in-finitezza della Pietà Rondanini tra la vita e la morte di Michelangelo | Terza parte

Daniele da Volterra, Ritratto di Michelangelo, 1544 Chiunque, alla fine della vita,lasci il corpo ricordando Me soltanto,raggiunge subito la Mia natura.Non vi è alcun dubbio.Bhagavad-gita 8.5“Sentì certamente che questa volta la morte,da lui tante volte guardata in facciastava per giungere, ma...

Continua a leggere

  • Ultimo aggiornamento il .

LA FORMA DELLO SPIRITO - L’in-finitezza della Pietà Rondanini tra la vita e la morte di Michelangelo | Seconda parte

Pietà Rondanini, 1552-1564, Milano, Castello Sforzesco Il 12 febbraio 1564, all’età di 89 anni, Michelangelo Buonarroti lavora i suoi ultimi colpi di scalpello al duro marmo che racchiude la più intima e commovente delle sue opere, suo massimo testamento artistico e spirituale: la Pietà, che...

Continua a leggere

  • Ultimo aggiornamento il .

INFORMAZIONI DI CONTATTO

  • (+39) 0587 733730

  • (+39) 0587 739898

  • (+39) 320 3264838

  • Via Manzoni 9A, Ponsacco (PI)

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Copyright © Centro Studi Bhaktivedanta, tutti i diritti sono riservati. P.IVA 01636650507 C.F. 90021780508
Informativa sulla Privacy e Cookies